Trattamento dell'artrosi: come curare il dolore e rimandare l'intervento

per sapere che cos'è l'artrosi articolare seguire questo collegamento

Non esistono ancora oggi rimedi che possano guarire l’artrosi. Abbiamo però cure che possono ridurre il dolore e rimandare l'intervento di protesi (sostituzione) dell'articolazione.

Iniezione articolare di cortisonici

I cortisonici sono farmaci in grado di controllare l’infiammazione e di conseguenza ridurre il dolore. Hanno scarsi effetti collaterali e poche controindicazioni. I bassi dosaggi che si utilizzano ne rendono sicura la somministrazione anche nei pazienti con diabete o ipertensione. Il beneficio può essere più o meno duraturo, da poche settimane a molti mesi o anni. Si possono infiltrare con cortisonici quasi tutte le articolazioni, dalla spalla alla colonna vertebrale, il gomito, il ginocchio e la caviglia.

Iniezione articolare di acido ialuronico

si propone nell’artrosi delle grandi articolazioni, sopratutto di ginocchio e di anca. L’acido ialuronico è una componente naturale delle articolazioni e serve alla loro lubrificazione. Quando iniettato riduce l’infiammazione e il dolore, permettendo anche un miglioramento dei movimenti. Non ha controindicazioni e il beneficio è in genere di parecchi mesi, più lungo rispetto al solo cortisonico.

Radiofrequenza delle articolazioni: l'alternativa alla protesi di anca e ginocchio

A cosa serve la radiofrequenza?

La radiofrequenza permette di controllare il dolore delle articolazioni interferendo con specifici nervi. E' una cura che non prevede l'utilizzo di farmaci e non ha particolari controindicazioni. Molto utilizzata in altri paesi per evitare l'intervento di protesi, il suo utilizzo sta incrementando anche nella nostra realtà. La tecnica della radiofrequenza viene descrita esaurientemente in questa pagina.

Quali articolazioni si possono trattare con la radiofrequenza?

Nata inizialmente per le articolazioni della colonna verterbale, oggi trattiamo anche l'anca, la spalla e il ginocchio. Non viene utilizzata di solito per l'artrosi delle piccole articolazioni.